Psious Realtà Virtuale
  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram

Sedi in Lombardia a Milano e Abbiategrasso e in Toscana a Massa - Carrara

Allenamento Mentale

Allenare la mente permette di migliorare se stessi, potenziando il rapporto tra le proprie capacità e il proprio corpo per riuscire ad eccellere. Un percorso di questo tipo è particolarmente indicato per chi si trova ad affrontare ambienti competitivi, come l’ambito lavorativo e il contesto sportivo.
 
L’obiettivo comune è quello di aumentare la propria performance, riuscendo a canalizzare al meglio tutte le proprie risorse.

Allenamento mentale per la prestazione lavorativa

La necessità di essere “performanti” spesso è una costante sul posto di lavoro, i compiti che dobbiamo affrontare richiedono di essere mentalmente concentrati e pronti all’azione per risolvere i problemi. Le competenze personali e l’esperienza acquisita ci garantiscono buoni livelli di efficacia, tuttavia spesso le giornate lavorative richiedono ritmi usuranti per il nostro corpo e la nostra mente, finendo per esaurire le nostre risorse.
L’allenamento mentale per il contesto lavorativo parte con la valutazione di quali sono le nostre risorse fisiche e psicologiche più a rischio in condizioni di stress:

un profilo psicofisiologico dettagliato ci permette di valutare simultaneamente differenti parametri corporei (es. respirazione, battito cardiaco, conduttanza cutanea, temperatura) in condizioni di stress per poter comprendere su quali aspetti è più opportuno intervenire per potenziare le risorse maggiormente a rischio.

 

In seguito, si definisce un percorso di intervento in grado aumentare la resilienza e gestire lo stress in modo efficace. L’utilizzo integrato di realtà virtuale e biofeedback permette di considerare sia gli aspetti emotivi sia gli aspetti corporei, in modo tale da aumentare al massimo le proprie risorse in vista della performance lavorativa.

Allenamento mentale per la prestazione sportiva

L'aspetto psicologico nella prestazione sportiva è sempre presente, investire sulle proprie risorse mentali permette di migliorare l'esperienza sportiva per raggiungere la propria prestazione ottimale. Gli atleti che non praticano allenamento mentale possono comunque ottenere ottimi risultati, tuttavia un allenamento personalizzato per sviluppare le abilità mentali permette di migliorare la strada verso il raggiungimento di questi obiettivi e superare i propri limiti, sia in termini di performance e di benessere percepito.
Un valido percorso di allenamento mentale prevede un colloquio e questionario iniziale per definire i punti di forza e debolezza dell’atleta, in modo da poter concordare gli ambiti specifici di intervento.

A seconda del punto di partenza dell’atleta, si può incentrare il lavoro sulla definizione degli obiettivi, lo sviluppo di competenze immaginative, la gestione dell’ansia (e delle emozioni pre-gara) e il potenziamento della concentrazione.

A fianco delle tecniche di intervento classiche della psicologia dello sport, come ad esempio il self-talk e l’immaginazione mentale, durante l’allenamento utilizziamo tecnologie avanzate in grado di ottimizzare i livelli psicofisiologici di attivazione più efficaci per l’atleta (biofeedback) e gli stati emotivi maggiormente coinvolti dalla propria pratica sportiva, incrementando quelli positivi e diminuendo quelli negativi (realtà virtuale).